BEN RITROVATO, PIERPAOLO GARAU

il-portiere-pierpaolo-garau-foto-di-alessandro-sanna

Sassari calcio Latte Dolce 2020 // 2021

 BEN RITROVATO, PIERPAOLO GARAU

«Continuerò a portare in dote esperienza, positività, consigli ai più giovani e quella voglia di far bene che non deve mai mancare»

Ben ritrovato Pierpaolo Garau, riconfermato uomo ragno a difesa della porta biancoceleste che ancora una volta si conferma parte e perno prezioso del gruppo allenato da mister Stefano Udassi: giocatore di qualità ed esperienza, futuro protagonista della prossima sfida all’Interregionale.

pierpaolo-garau-foto-di-alessandro-sanna

Pierpaolo Garau, portiere del Sassari calcio Latte Dolce: «Siamo ancora insieme: ormai sono tanti anni che ho sposato il progetto biancoceleste, anni vissuti tutti e sempre con grande entusiasmo e la voglia di migliorarsi e fare bene. Purtroppo la scorsa stagione è terminata a causa del lockdown proprio quando i giochi erano ancora aperti, in un momento in cui potevamo ancora avere tanto da dire e ad un passo da playoff che ci avrebbero visti sicuri protagonisti. Ma quello che è successo, ciò che ci ha travolto, va oltre qualunque considerazione e recriminazione, lo abbiamo accettato speriamo il peggio sia passato e non ci guardiamo indietro. In noi, in tutti noi, c’è una grande voglia di ricominciare: non vediamo l’ora di giocare. Il futuro del Sassari calcio Latte Dolce? Lo immagino ricco di soddisfazioni e fatto di tanti piccoli traguardi da raggiungere, con la giusta umiltà e coltivando la cultura del lavoro e del sacrificio che da sempre contraddistinguono l’agire di questa squadra e di questa società. Una società ambiziosa che ha una grande voglia di fare bene ma mantiene sempre i piedi attaccati a terra. La squadra intanto sta prendendo forma, e potrà contare ancora su uno zoccolo duro importante e su un importante punto di riferimento che è mister Stefano Udassi. Sono arrivati giocatori importanti, e saranno aggregati anche alcuni giovani molto interessanti. Il giusto mix, quello che ci aiuterà a fare bene. Per quanto mi riguarda voglio continuare a dare tutto quello posso, a portare in dote esperienza, positività, consigli ai più giovani e quella sana fame di vincere che porta ad impegnarsi per raggiungere gli obiettivi. Fame che, in chi gioca a calcio, non deve mai mancare».