QUATTRO CHIACCHIERE CON MARCOS SARTOR

marcos-sartor-foto-alessandro-sanna

Martedì di ripresa in casa Sassari calcio Latte Dolce 

 QUATTRO CHIACCHIERE CON MARCOS SARTOR 

«Non siamo lì per caso: continuiamo così, giocando il nostro calcio senza pressioni da classifica»

Sassari, 05 febbraio 2019

Il Sassari calcio Latte Dolce, miglior difesa del torneo assieme al Lanusei e seconda forza della classifica proprio alle spalle del lanciatissimo team ogliastrino, prosegue la sua corsa lungo i tornanti del campionato di serie D, girone G. Una corsa ricca di soddisfazioni ma senza affanni e patemi. Una corsa difficile, in salita e ricca di ostacoli, che la squadra affronta in gruppo. Lontana dalle pressioni e dai calcoli numerici. Forte dell’entusiasmo e delle consolidate consapevolezze.

marcos-sartor-in-azione-foto-di-alessandro-sanna

Domenica ad Albano Laziale, tana dell’ambiziosa Albalonga, è arrivata una ulteriore conferma che il progetto funziona e che il lavoro paga, sul campo. In svantaggio per mano del “solito” Pippi, la squadra di mister Stefano Udassi non ha mollato la presa ed anzi ha reagito azzannando l’avversario, pareggiando i conti con capitan Marco Cabeccia, passando in vantaggio con l’argentino Marcos Sartor e chiudendo i conti con la rete di Daniele Bianchi. Inutile il rigore assegnato e poi realizzato da Barone per il 2-3 finale. Tre sigilli apposti sul risultato ad opera di tre diversi stoccatori: un difensore, un centrocampista e un attaccante per una vittoria del gruppo dall’alto peso specifico. 

sartor-foto-alesandro-sanna

All’attaccante biancoceleste Marcos Sartor, alla sua prima stagione in maglia Sassari calcio Latte Dolce, il compito di fare il punto della situazione in casa sassarese nella settimana di lavoro post successo nel match contro l’Albalonga di mister D’Adderio e in vista del prossimo impegno di campionato, sabato alle ore 15 al Vanni Sanna di Sassari contro l’Anzio:

«Contro l’Albalonga è stata una partita molto dura, giocata su un campo difficile e reso pesante dalla pioggia caduta tutta la settimana. Noi siamo stati molto bravi a riuscire ribaltare la partita dopo essere andati in svantaggio a pochi minuti dall’inizio della gara. Sotto 1-0? Non ho pensato a niente, mancava ancora molto tempo e sapevo che con pazienza e facendo il nostro gioco avremmo potuto cambiare volto e risultato la partita. Il mio gol? È stato molto bravo Nicolò Antonelli che ha visto il mio movimento: sul suo cross mi sono accorto che il portiere era un po’ fuori dai pali e sono riuscito a beffarlo con un pallonetto di testa. I tre punti conquistati ad Albano Laziale sono molto importanti, perché abbiamo dato un grande segnale a noi stessi e all’intero girone, e perché è arrivata una ulteriore conferma, qualora ce ne fosse bisogno, che il Sassari calcio Latte Dolce non è certo lì per caso. Adesso dobbiamo pensare solo partita dopo partita, godendoci questo bel momento e, ovviamente, entrando in campo ogni gara con la fame e la determinazione di fare sempre il massimo possibile imponendoci con il nostro gioco su qualunque avversario. Siamo un gruppo fantastico e penso che questo sia il nostro valore aggiunto. Il mister? È molto preparato ma oltre al fatto tecnico ha contribuito in maniera determinante a creare questo straordinario gruppo e a farci sentire tutti importanti. Io sto bene, sono rientrato in forma e in fiducia dopo aver avuto la sfortuna di incappare nel secondo infortunio della stagione: incrocio le dita e spero di continuare così e dare il meglio di me. Sabato intanto si gioca in anticipo contro l’Anzio. Dobbiamo essere concentrati e decisi al 100%: facciamo quel che sappiamo fare, giochiamo come sappiamo giocare e non guardiamo la classifica perché come abbiamo già visto, in questo girone non c’è nessun match già vinto in partenza».