QUATTRO CHIACCHIERE CON PIERPAOLO GARAU

pierpaolo-garau-foto-alessandro-sanna

Infrasettimanale: a Sassari arriva il Città di Anagni

 QUATTRO CHIACCHIERE CON PIERPAOLO GARAU 

«Ad Anzio una prova di maturità: mercoledì in campo per dare continuità al nostro percorso»

Sassari, 23 ottobre 2018

A quattro giorni dal netto successo mandato a referto sul campo dell’Anzio – 0-3 firmato Cabeccia, Scognamillo e Palmas – il Sassari calcio Latte Dolce si prepara ad affrontare una nuova sfida: domani, mercoledì 24 ottobre, alle ore 15 sull’erba dello stadio Vanni Sanna di Sassari i biancocelesti scenderanno in campo contro il Città di Anagni.  

Nemmeno il tempo di disfare le valige che la squadra è già tornata in campo ad allenarsi agli ordini di mister Stefano Udassi. La priorità è recuperare le energie in vista di un impegno da approcciare con giusta grinta e massima concentrazione.

All’esperto portiere Pierpaolo Garau, uno dei veterani del gruppo biancoceleste, il compito di fare il punto della situazione in casa Sassari calcio Latte Dolce alla vigilia del prossimo impegno di campionato – infrasettimanale con il Città di Anagni -, match valido per l’ottava giornata del girone di andata dell’Interregionale 2018-2019:

«La partita di Anzio era insidiosa per tanti motivi. Loro sono partiti male in questo avvio di campionato e volevano centrare la prima vittoria stagionale. Ci hanno provato, era quello che dovevano fare. Sono partite che sembrano scontate, ma che se non vengono affrontate con la giusta mentalità possono diventare trappole. Detto questo, noi abbiamo disputato un’ottima gara, cercando sempre di fare il nostro gioco senza mai perdere la bussola. Credo che la squadra abbia offerto davvero una grande prova di maturità, il che conferma l’ottimo lavoro fatto durante la preparazione, proseguito poi in fase di allenamento settimanale e orientato alla crescita tecnico tattica ed al consolidamento di un gruppo già molto unito e affiatato. Sin dal primo giorno il mister e lo staff tecnico hanno lavorato sulle gambe, sulla testa e sulla forza del gruppo: obiettivo era creare armonia e dare fiducia, e posso dire che in tal senso il lavoro paga sempre e sino ad ora ha ripagato anche noi. Queste vittorie sono la dimostrazione che abbiamo fatto bene, fanno bene al nostro morale. Abbiamo intrapreso un percorso di crescita, siamo un bellissimo gruppo e c’è molta sintonia con il mister e lo staff. Stiamo lavorando al meglio e vogliamo continuare a migliorare giorno dopo giorno. Il girone si sta dimostrando tosto e difficile, come pensavamo, anche se secondo me è ancora presto per fare un qualunque tipo di bilancio. La partita di domani è molto importante per noi: giochiamo in casa e sappiamo che non sarà facile. Come in ogni incontro ci sarà da lottare e da soffrire, ma ci faremo trovare pronti per dare continuità al nostro cammino».