MASSIMILIANO PABA PRESENTA LA SFIDA ALL’ATLETICO

Mister Paba nella foto di Alessandro Sanna

Palla al mister

   MASSIMILIANO PABA PRESENTA LA SFIDA ALL’ATLETICO

«Sfidiamo la seconda della classe, serviranno attenzione e concentrazione»

Sassari, 24 novembre 2017

Sassari calcio Latte Dolce: gli esami non finiscono mai e quello che domenica, attende i biancocelesti di mister Massimiliano Paba è certamente fra i più complessi della stagione. Complesso, ma non impossibile. Per la quattordicesima giornata del campionato di serie D girone G (ore 14,30) si gioca infatti Sff Atletico-Sassari calcio Latte Dolce, con i sassaresi a sfidare la rivelazione del campionato che attualmente occupa a quota 30 punti il secondo posto in classifica alle spalle della capolista solitaria Rieti (33). La stagione scorre veloce verso il giro di boa segnalato dalla sosta natalizia, ma i giochi sono ancora in pieno divenire in un campionato che inizia a prendere forma ma può riservare sorprese. Il curriculum dell’Atletico è importante: una sola sconfitta stagionale, 32 reti realizzate e appena 9 subite dalla migliore difesa del girone. Numeri che però non spostano gli obiettivi del club biancoceleste. Come già fatto contro l’Albalonga, la squadra punta a fare del suo meglio per raggiungere il miglior risultato possibile. Non la solita frase fatta ma la regola per chi gioca a calcio: non si parte sconfitti e sino al novantesimo – e oltre – tutto può accadere. Mister Massimiliano Paba presenta il match con l’Atletico:

«L’Atletico è una gran bella squadra, forte in ogni reparto. Hanno un trio d’attacco composto da giocatori come Tortolano, Tornatore e Nanni – rispettivamente 5, 6 e 7 reti realizzate in stagione – che va a rete con grande puntualità e regolarità. Tutti e tre sono da tenere sotto stretta sorveglianza, perché hanno le qualità per risolvere. Ma l’Atletico ha anche una difesa molto solida, la meno battuta del torneo. In generale è team caratterizzato dal grande equilibrio e da una forza che è peculiarità di ogni reparto. E oltre alla qualità delle singole individualità, è una squadra bene organizzata e bene allenata. Insomma, non sarà una passeggiata, come sulla carta non lo erano nemmeno quelle giocate contro Aprilia, Albalonga e Latina. Stiamo acquisendo consapevolezza dei nostri mezzi e del nostro gruppo, puntiamo a giocare ogni singola partita secondo la nostra filosofia, a viso aperto. Siamo rispettosi, come sempre, dell’avversario di turno, a maggior ragione della seconda forza del nostro campionato. Massima concentrazione, attenzione ai messimi livelli. Dovremo contenerli in attacco, dovremo provare a superarli in difesa e tenere a centrocampo, fulcro del loro gioco. Ci servirà una gara di grande applicazione, loro non ti permettono distrazioni e puniscono ogni sbaglio. Recuperiamo Daniele Bianchi dallo stato febbrile che lo ha tenuto fuori domenica scorsa ma non avremo Giuseppe Daga, squalificato. Giacomo Demartis è ancora fermo ai box, contiamo di riaverlo con noi la prossima settimana».