Campionato Allievi regionali girone D – Terza giornata

22447152_10213045329355634_841159368_n

Lavorare sul presente per programmare il futuro 🔵

Campionato Allievi regionali girone D – Terza giornata
Lanteri Sassari – Sassari calcio Latte Dolce 2-0
Va alla Lanteri il big match della terza giornata di campionato: battuti per 2-0 i pari età del club biancoceleste

Partita avara dal punto di vista dello spettacolo in via Torralba – casa della Lanteri Sassari – ma intensa sotto l’aspetto dell’agonismo, giocata da due squadre che sostanzialmente si sono equivalse nel corso dei 90 minuti, con i lanterini abili a sfruttare le occasioni e capitalizzare.

Mister Piras schiera tra i pali Sortino dal primo minuto e sposta in mediana Vargiu per dare più fisicità al centrocampo e contenere il talento dell’ex Cossu, bravo a giocare tra le linee. Per il resto, confermata la squadra vista contro la Monserrato. L’equilibrio regna sovrano per la prima parte del primo tempo. Timidi i tentativi di Pinna S (3′ e 13′) ma troppo poco per impensierire l’estremo diffensone lanterino. Al 22′ l’episodio che sblocca il risultato: Dettori in sospetta posizione di fuorigioco supera Sortino di destro con un preciso diagonale. Il Sassari calcio Latte Dolce reagisce al gol subito incrementando la pressione arrivando a creare situazioni pericolose ma non occasioni limpidissime. Pireddu si danna l’anima ma è troppo solo per far male. La prima frazione si chiude con i padroni di casa in vantaggio per 1-0.
Nella ripresa c’è subito un cambio forzato per Mister Piras: dentro Ruggiu per il dolorante Usai. Dentro anche Forte per Coradduzza e Maxia per Mulas. Con il passare dei minuti il forcing biancoceleste si fa sempre più incessante, ma la retroguardia lanterina si difende con ordine e riparte in contropiede. Sale in cattedra Dettori: prima colpisce il palo in modo rocambolesco, poi (61′) pesca il jolly con un tiro da 30 metri che sorprende Marcomini. E’ 2-0. Una mazzata per il i biancocelesti che accusano il colpo, si disuniscono e attaccano più col cuore che con la testa. La partita si incattivisce, le due squadre sono nervose, il direttore di gara ha il suo da fare per tenere calmi gli animi e tutto questo – causa numerose interruzioni di gioco – di certo non favorisce i tentativi di rimonta del Sassari Latte Dolce. Il tempo scorre con i biancocelesti sempre in attacco ma con le polveri bagnate. In pieno recupero arriva una buona occasione per Fiori che di testa impegna il portiere, ma nulla di fatto. Il triplice fischio apre alla festa dei padroni di casa, soddisfatti per una vittoria sostanzialmente meritata per cinismo e killer instinct. Il Sassari Latte Dolce esce dal campo sconfitto solo dal risultato, condannato dagli episodi ma consapevole che certe gare si vincono anche oltre il talento.
Sassari Latte dolce: Sortino (Marcomini), Manca S, Pisu (Demurtas), Vargiu (Bianchi), Capodici, Fiori, Usai (Ruggiu)(Pala), Coradduzza (Forte), Pireddu, Pinna S, Mulas (Maxia) All. Piras G.
Reti: 22′ e 61′ Dettori