MARCO SANNA PRESENTA LA TRASFERTA DI RIETI

21462705_10213047418195487_2507279354855843461_n

Palla al mister

   MARCO SANNA PRESENTA LA TRASFERTA DI RIETI 

«Rieti molto molto forte. Ma noi ci siamo, dovranno stare attenti»

Sassari, 15 settembre 2017

Sassari calcio Latte Dolce: dopo il Monterosi un’altra corazzata da categoria sul cammino biancoceleste, il Rieti. Settimana di lavoro intensa in casa sassarese. La bella e convincente vittoria conquistata sull’erba del Vanni Sanna nell’ultimo turno di campionato – 3-2 sul sopra citato Monterosi con rimonta compiuta grazie alle reti di Virdis, Cabeccia e Scanu – e motore che genera entusiasmo ma non scolla i piedi dalla terra per i ragazzi di mister Marco Sanna. Il Sassari calcio Latte Dolce cresce con lo scorrere del tempo e i chilometri messi sulle gambe in allenamento e campionato. Il gruppo si compatta, la condizione migliora, c’è sempre da migliorare ma i progressi ci sono, nel gioco e nell’atteggiamento. E mentre la famiglia sponsor biancoceleste si arricchisce con i graditi arrivi dello Studio Dentistico Ventura del dottor Giommaria Ventura e della Insight Srl, operante nel settore progettazione e erogazione di interventi formativi e consulenza, all’orizzonte si profila la sfida al Rieti, team che dopo l’anno scorso si ripropone come seria candidata al salto di categoria. Una gara tosta e speciale, anche in virtù dei tanti ex che oggi giocano in maglia biancoceleste, vedi Demartis, Masala e Bianchi. Occhio al sassarese Scotto, attaccante avversario e sorvegliato speciale del match. Mister Marco Sanna presenta il match con il Rieti:

«Come ho detto appena arrivato alla guida di questa squadra, dopo aver osservato il parco avversarie e il calendario del nostro girone, non è un problema di quando affrontare questa o quella formazione: non ci sono né devono essere problemi perché prima o poi le evi affrontare, per cui dopo il Monterosi in casa siamo pronti a sfidare il Rieti in trasferta. Noi siamo in una buona condizione fisica, dobbiamo ancora certamente migliorare in tutto ma la strada intrapresa è quella giusta. Per questo dico ben venga il Rieti, avversario che affrontiamo con i piedi per terra perché sappiamo di trovarci davanti ad una squadra molto molto forte. Ma dovranno stare attenti anche loro, perché noni non vogliamo fare certo la comparsa. Il Rieti gioca bene la palla, e quindi dobbiamo prestare particolare attenzione al loro modo di costruire la manovra. Hanno due punte forti, una conosciamo bene ed è Scotto, ma Marchegiani non è certo da sottovalutare, anzi. Giocano bene a calcio, e questo mi piace perché non amo incontrare squadre che vanno avanti a lanci lunghi e la mettono sulla battaglia. Penso sarà una bella partita. I miei ragazzi? La rosa è ampia, sia i giovani che i grandi sono bravi giocatori ed è giusto che ci siam la giusta competizione e, allo stesso tempo, che giochi chi merita. Chiaro che un telaio, una base di riferimento a livello di formazione, la devi avere, però i miei giovani sono bravi e spero di trovare sempre on questo campionato proprio il giovane capace di dare quel dippiù che può aiutarci a fare la differenza».