Il punto della situazione

adrianofantoni

Il direttore sportivo ADRIANO FANTONI

«Non molliamo di un centimetro: ad Albalonga a giocarcela a viso aperto»

Sassari, 14 marzo 2017

Il Latte Dolce calcio torna in campo dopo la pausa. Archiviata la giornata di stop dell’intero girone G di serie D, i biancocelesti domenica prossima affronteranno l’Albalonga in trasferta. I ragazzi di mister Massimiliano Paba stanno sul pezzo, hanno recuperato energie mentali e fisiche e fra sedute di lavoro e amichevoli si preparano alla ripresa.

Quello domenicale sarà solo il primo di una serie di appuntamenti di un tour de force che proseguirà il 26 marzo, in casa, nella stra isolana casalinga contro il San Teodoro, incontro che avrà in palio importanti punti in prospettiva salvezza. Quindi la trasferta a Muravera, altro match da dentro fuori, la sfida oltre Tirreno al Trestina, lo 0-3 a tavolino in corrispondenza della partita con il Foligno ormai escluso dal campionato e poi un trittico di gare particolarmente toste fra Monterosi, Rieti (al Vanni Sanna) e L’Aquila. La classifica al momento vede il Lanusei salvo oltre i playout a quota 31, a seguire il Latte Dolce (24), il San Teodoro (22), il Muravera (18), la Torres (16), il Città di Castello (14) e il Foligno (12). Una scalata complessa, un calendario difficile, un obiettivo che resta ben saldo nella mente: la conferma della categoria.

Il direttore sportivo del Latte Dolce Adriano Fantoni: «Dobbiamo necessariamente ripeterci in quello che ormai è il mantra delle ultime settimane: tutte le prossime gare sono per noi finali importantissime. Abbiamo necessità di fare più punti possibile, abbiamo un chiaro obiettivo da raggiungere, a tutti i costi: la conferma della categoria. Il bel gioco al momento lascia il temp che trova, saranno battaglie, battaglie sportive ma vere battaglie. I ragazzi sono convinti, la società ci crede. Non molliamo di un centimetro. Andremo ad Albalonga a giocarcela a viso aperto, non guardiamo nome, forza o obiettivo dell’avversario: quel che serve è portare a casa il risultato al 90′. Loro sono forti, ma per noi non deve essere un limite, anzi deve spronarci a fare del nostro meglio. La squadra è serena e motivata, come del resto il nostro mister. Recuperiamo Canalini e Patacchiola dopo la squalifica, non avremo a disposizione Cocco e Piga oltre all’infortunato Daga. Siamo a rischio diffide, ma chi va in campo sa di essere alternativa valida e preziosa. Tutti sono chiamati a dare il loro contributo, tutti daranno il loro contributo».

Linea verde. Il lavoro ripaga degli sforzi fatti, le scommesse passano all’incasso e la linea verde si rivela – ancora una volta – strategia vincente per Il club biancoceleste. iI classe 2003 Francesco Delizos è stato convocato nella rappresentativa Elite: il futuro è oggi! Una convocazione che mette in evidenza i progressi fatti in seno al progetto Academy, sviluppatosi grazie al lavoro sul campo e all’attenta supervisione del responsabile Mario Dore, che in piena sinergia con mister Setti, lo staff e l’intero mondo Academy ha lavorato per costruire il domani del Latte Dolce e del movimento sassarese e isolano, a partire dai ragazzi del vivaio, come Francesco Delizos.