DICIASSETTESIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D LATTE DOLCE-L’AQUILA 0-2

15592113_10210300615739509_961072551_n

Ospiti in vantaggio con Russo nel primo tempo, Canalini sbaglia il rigore del pari

Il Latte Dolce calcio sfida una delle corazzate di categoria, aspirante al trono di grande con ambizioni da gran salto che oggi al Vanni Sanna lancia in campo il suo ultimo acquisto, volto noto del pallone isolano, Steri. Undici biancoceleste che si adatta alle assenze e al regolamento fuori quota: ancora dentro il portierino millennial Pittalis, attacco affidato a PalmasCanalini e Scognamillo. Out Usai, ancora fuori anche Santona e Ruggiu. I primi 10′ di gioco scorrono via senza note da taccuino, L’Aquila ben coperta – retroguardia che in copertura schiera cinque uomini a difesa della porta di Farroni. Latte Dolce in versione offensiva a caccia di spunti da offrire ai suoi avanti. Canalini resta a terra per uno scontro di gioco ma si rialza, Aquila che prova a sfruttare le corsie esterne, biancolcelesti con Palmas che agisce da esterno molto alto con licenza di offendere. Al 23′, inaspettato, arriva il vantaggio aquilano: un lancio centrale da oltre metà campo pesca Russo sulla tre quarti, elusa la guardia del difensore di casa l’attaccante punta la porta, supera Pittalis in uscita e insacca l’1-0. I sassaresi provano a reagire, alla mezz’ora la bordata di Mereu non centra il bersaglio, ma almeno il Latte Dolce ci prova. Il piatto al volo di Delrio trova la gran parata di Farroni, giallo a Pepe, forcing isolano e Aquila pronta a ripartire, pericolosa, con i suoi attaccanti.Un minuto di recupero, e tutti nello spogliatoio. In tribuna anche il difensore Andrea Chessa, ceduto in prestito al Calangianus ma tornato al Vanni Sanna da spettatore a sostenere i suoi compagni. Si riparte. Subito L’Aquila in avanti con la difesa sarda a liberare in angolo. Si scalda tutta la panchina dell’Aquila, al 3′ del secondo tempo bel cross di Cocco a pescare Canalini sulla destra: gran tiro che esce di un nulla al lato alla sinistra di Farroni. Al 9′ della seconda frazione Arboleda mette giù in area Canalini, rigore: batte l’attaccante ma Farroni para buttandosi alla sua destra. Aquila sempre avanti 0-1. Espulso mister Morgia per proteste. Pressione sassarese. Ammonizione per Cocco. Dentro Brenci per Zane, Pepe – già ammonito – rimedia il rosso per intervento falloso e lascia il campo e i suoi in 10. È  proprio Brenci, al 38′ della ripresa, a sfruttare al meglio ripartenza e leggerezza avversaria regalando il raddoppio ai suoi. Lo 0-2, mette il sigillo al match e condanna il Latte Dolce alla sconfitta.

Latte Dolce: Pittalis, Ravot, Cocco, Delrio, Patacchiola, Mereu, Pala, Piga (34′ st Congiu), Canalini, Scognamillo, Palmas. A disposizione: Garau, Daga, Sclano, Rubino, Spano, Puledda, Pireddu, Galante. Allenatore Paba  (‘ pt/st ) (‘ pt/st )

L’Aquila: Farroni, Pepe, Sembroni, Arboleda, Gagliardini, Sieno, Minincleri, Steri, Nohman (40′ st Valenti), Zane (28′ st Brenci), Russo (36′ st Pupeschi). A disposizione: Salvetti, Esposito, Diktevicious, Pietrantonio, Ranelli, Ruggini. Allenatore Morgia

Arbitro: Giordano di Novara

Assistenti: Di Costa e Milia di Novara

Reti: Russo 23′ pt (A); 38′ Brenci (A)

Note: rigore sbagliato da Canalini (LD) al 9′ st; espulso mister Morgia (A) per proteste all’11’ st; espulso Pepe per gioco falloso al 33′ st