TERZO TURNO DI COPPA ITALIA ORE 15: TORRES – LATTE DOLCE

510coppa_italia_serie_d

Dopo la sfida in campionato nuovo remake al Vanni Sanna

Il Latte Dolce calcio prosegue la sua marcia, rimette le scarpette e si prepara a scendere ancora una volta in campo. Nemmeno il tempo di archiviare la prima stracittadina da serie D, andata in scena domenica scorsa all’Acquedotto – lattedolcini padroni di casa -, che il calendario della stagione ripropone, a parti invertite, la sfida tutta sassarese fra rossoblù e biancocelesti: si gioca domani, si gioca alle ore 15, si gioca al Vanni Sanna, ma per trentaduesimi di finale della Coppa Italia di categoria.

Già ieri la squadra ha ricominciato a lavorare, per rispettare i tempi di un campionato (e di una coppa) che lasciano poco spazio al riposo. Il 2-2 di domenica scorsa, pareggio rossoblù arrivato in pieno recupero dopo il vantaggio Latte Dolce maturato grazie alla doppietta di Usai, fa arrabbiare ma non fiacca lo spirito dei ragazzi di mister Paba. Probabile che il tecnico biancoceleste, in occasione del match di coppa, dia spazio ai giocatori che sino ad ora ne hanno trovato meno, oltre che ai tanti giovani del vivaio che sono però parte integrante del progetto prima squadra.

Il presidente del Latte Dolce calcio Roberto Fresu: «Sono convinto che dopo un pareggio come quello di domenica scorsa, che brucia e fa sportivamente arrabbiare, il cammino della nostra squadra ripartirà con grande carica e determinazione, come già accaduto, e mi riferisco al post Tonara nel recente passato. Facciamo i conti con il salto di categoria, ma abbiamo dimostrato di poter essere all’altezza. Paghiamo le difficoltà di giocare in un campo non nostro, ma abbiamo il dovere di crederci, di cambiare mentalità e di adattarci alla nuova realtà pur senza snaturarci, come richiesto dal mister ai suoi ragazzi».

Il capitano Giacomo Cocco: «Al di là del risultato della gara con la Torres, che fa male, va dimenticato e utilizzato per correggere eventuali errori. Al di là della prestazione offerta dal Latte Dolce, secondo me convincente e non certo timorosa, dato che né noi cosiddetti grandi né i più giovani hanno accusato l’emozione. Al di là di tutto noi pensiamo ad allenarci e a giocare provando a dare sempre il massimo: così è stato con la Torres e così sarà sempre. Ma vorremmo tornare a casa nostra, vorremmo farlo sul nostro campo, quello su cui ci alleniamo da anni e quotidianamente».

 

07100 SASSARI – VIA LEONCAVALLO, 6 TEL E FAX 0794920318

EMAIL: INFO@LATTEDOLCECALCIO.IT – WWW LATTEDOLCECAL