«Contro il Sud Tirol un test importante. Ora testa all’Arzachena»

Il portiere Pierpaolo Garau

Il Sassari calcio Latte Dolce ha ripreso sua corsa. Corsa che in realtà non si è mai interrotta dato che, dopo il lungo ciclo di lavoro e allenamenti congiunti in fase di preparazione, martedì scorso i biancocelesti hanno riassaporato il gusto di una gara ufficiale, il turno preliminare di Tim Cup. A Salò contro il Sud Tirol (Lega Pro), i ragazzi di mister Stefano Udassi sono stati sconfitti per 2-1 dal team alto atesino. Di Daniele Bianchi, splendida fiondata da fuori area, il gol sassarese. Una sconfitta onorevole, giunta al termine di un incontro in cui Pierpaolo Garau & Co. – rigore parato per il portiere sassarese ancora una volta in versione Spiderman – hanno saputo soffrire e reagire all’urto del forte avversario, senza mai darsi per vinti e con il piglio che serve per affrontare gare importanti. Ora l’attenzione si sposta sul campionato. Domenica alle ore 15 si gioca ad Arzachena, prima giornata del campionato 2020-2021 e primo derby tutto sardo del girone G di serie D. 

Pierpaolo Garau, portiere del Sassari calcio Latte Dolce: «Sono contento della prestazione messa in campo a Salò, di quella della squadra e della mia personale. E sono chiaramente contento anche del rigore parato, frutto anche del meticoloso lavoro di FootureLab. C’era tanta voglia di ritornare in campo. È stata una partita vera, intensa e di alto livello, giocata contro una squadra ottima e di categoria superiore. Un test importante per noi: siamo soddisfatti, l’abbiamo affrontata con la giusta mentalità e determinazione. Indicazioni raccolte? Diverse e sicuramente buone. Avevamo bisogno di un confronto di questo tipo in vista dell’esordio in campionato di domenica prossima. Dopo questa bella e meritata esperienza in Tim Cup, vogliamo partire nel migliore dei modi. Il lavoro procede molto bene. Il gruppo è solido, i nuovi arrivati hanno impiegato pochissimo ad ambientarsi: ed è proprio il nostro gruppo a dover rappresentare il valore aggiunto della nostra stagione. Kajus Urbietis? Il mio giovane collega di reparto ha ottime qualità, sono sicuro che farà davvero bene. Arriva in un gruppo sano, dove c’è voglia di fare qualcosa d’importante. Il match di Arzachena? La settimana che precede l’esordio è sempre particolare. Dopo il lungo stop c’è voglia di giocare. C’è curiosità. E adrenalina. Incontreremo un’altra ottima squadra. Sarà un bel derby».